Ultima lezione.

Pubblicato il da The Voice of Silence

E' cambiato il nuovo portale dell'agenzia Adnkronos, è diventato più "leggero", è diminuita la quantità di notizie, l'albero di navigazione è meno giornalistico e più simile a quello di un quotidiano online, in un mese è riuscito a guadagnare il 30% in più di utenti.
Si è poi parlato di un sito che si è rilevato, a mio parere, una valida alternativa alla nuova versione della Gazzetta dello Sport, qui si parla solo di calcio in modo chiaro e specifico. Il sito 
www.goal.com ha carattere mondiale, si può scegliere la lingua con la quale interagire, ce ne sono ben 12 tra le quali poter scegliere.
In tema di blog era d'obbligo introdurre il blog italiano più famoso e conosciuto ovvero quello di Beppe Grillo, è un blog molto interattivo che ultimamente ha assunto un carattere più giornalistico, sembra più un giornale che un blog. In quanto è il sito più visitato all'estero, dovrebbe ricoprire una funzione morale nei confronti della nostra Nazione pur mantenendo viva la sua dissacrante ironia. Ormai è diventato, si può dire, un sito personale più che un blog, come era in origine.
Con
www.affaritaliani.it si ritorna nel campo delle agenzie di stampa, però qui ci troviamo di fronte a un'agenzia un pò fuori dal circolo tradizionale. Innanzitutto non ha una versione cartacea, erroneamente si definisce un quotidiano, ma non lo è perchè non esce quotidianamente, ma esce continuamente. E' un prodotto giornalistico online che usa molto bene la rete. E' dissacrante nei toni, ha tantissimi utenti, grazie agli aggregatori delle notizie e agli accordi commerciali che portano al sito. Se lo consideriamo come agenzia di stampa è il secondo più letto dopo l'Ansa. Se lo consideriamo come quotidiano è il più letto dopo Repubblica e Corriere. Si lascia molto spazio al gossip cosa del tutto diversa rispetto ai giornali tradizionali. Le notizie sono prevalentemente brevi, non è un sito sviluppato in lunghezza, ma comunque ingloba dentro di sè molte cose, molti link e molti rimandi.

Con tag giornalismo

Commenta il post