L'HADOPI diventa realtà.

Pubblicato il da The Voice of Silence

La tanto discussa e nota legge contro la pirateria on-line è stata finalmente approvata. La bocciatura della prima tornata è da considerarsi ormai un piccolo imprevisto. Analizzando il termine, HADOPI è un'entità avente l'autorità di controllare i contenuti scambiati in rete al fine di richiamare gli utenti scoperti in violazione del diritto d'autore. Al terzo richiamo si viene immediatamente espulsi dalla rete. Agli utenti sorpresi per la prima volta a scaricare illegalmente musica, film o videogiochi protetti da copyright, sarà inviata una mail di avvertimento; dopo una seconda violazione, essi riceveranno un'altra mail insieme ad una lettera raccomandata, alla terza intemperanza l'Hadopi provvederà a tagliare l'accesso a internet, per un lasso di tempo che potrà variare da due mesi a un anno. I Francesi hanno portato avanti le loro idee senza tenere più di tanto in considerazione l'opinione comunitaria, il risultato della votazione parla chiaro 184 voti favorevoli contro 14 contrari. Nonostante tutto, questa nuova legge dovrà passare per due gradi di giudizio:

1)
Il primo è quello del Consiglio Costituzionale che dovrà valutare la costituzionalità della legge. Il Consiglio dovrà valutarla tenendo conto del fatto che il Popolo francese ha proclamato solennemente la sua fedeltà ai diritti dell'uomo quindi l'accesso al Web è o non è un diritto più di quanto non lo sia il diritto d'autore?

2) Il secondo è quello delle istituzioni europee. Il richiamo della Commissione UE è stato infatti esplicito, anche se racchiuso in raccomandazioni dal contenuto generale. L'UE indica, all'interno di uno dei punti posti in evidenza: «riconoscere che Internet può rappresentare una straordinaria opportunità per rafforzare la cittadinanza attiva e che, a tale proposito, l'accesso alle reti e ai contenuti costituisce uno degli elementi chiave; raccomandare che la questione sia ulteriormente sviluppata sulla base del principio che ogni individuo ha il diritto di partecipare alla società dell'informazione e che le istituzioni e le parti interessate a tutti i livelli detengono la responsabilità generale di partecipare a questo sviluppo, lottando contro le due nuove sfide dell'analfabetismo elettronico e dell'esclusione democratica nell'era elettronica». La questione dei diritti risulterà centrale in quanto la Dottrina Sarkozy chiede di sacrificare un diritto per tutelarne un altro intanto buon HADOPI a tutti, miei cari francesi.

Con tag giornalismo

Commenta il post