Lettera aperta alla mia cara Gazzetta dello Sport.

Pubblicato il da The Voice of Silence

Da quasi cinque anni, ovvero da quando ho deciso di venire a studiare a Parma, la Gazzetta dello Sport ha occupato (e coninua tuttora ad occupare) uno spazio notevole nelle mie giornate. Da quando ho attivato poi la connessione ad internet, la versione on-line della Gazzetta è diventata il mio punto di riferimento sul web tanto da impostare la home del sito come home page ogni volta che mi connetto. Questo grande amore tra me e la Gazzetta prima solo cartaceo adesso prevalentemente on-line è sull'orlo di una crisi di nervi e in lontananza vedo già pronte le carte del divorzio. La versione on-line della Gazzetta è cambiata, non mi piace più, non è più affascinante e coinvolgente, è "dimagrita"; non che prima fosse chissà che cosa, ma aveva comunque un certo appeal su di me, italiano medio malato di calcio e di sport in genere. La Gazzetta si è rinnovata di recente "ammesso che si possa trattare di rinnovamento". Secondo me si tratta di invecchiamento: la versione on-line del sito ha assunto dei tratti troppo austeri,  il titolo è stato spostato dalla parte alta e centrale alla parte alta e di sinistra, alla destra della quale è stata introdotta una finestra che visualizza l'elenco delle notizie della giornata, prima posto nel cuore della home. E' scomparso il mio caro menù a tendina che aveva il compito di agevolare la mia navigazione e di bypassare certi passaggi che adesso sono obbligatori. Prima bastava un click per arrivare a destinazione e adesso ce ne vogliono due se non di più. L'unica cosa positiva che ho riscontrato è nello scrolling, di gran lunga più corto rispetto al suo precedente; questo può far capire come ci sia una minore concentrazione di notizie. Quello che si cerca adesso va trovato mentre prima in un'unica pagina si aveva a disposizione una gran mole di notizie tra le quali era frequente trovare quella desiderata. Sperando in tuo vero rinnovamento e ringiovanimento; con affetto Marco.

Con tag giornalismo

Commenta il post

vicente 05/11/2009 13:26

Effettivamente nella nuova versione gli articoli si sono ridotti per lasciare più spazio ai commenti dei lettori. Una scelta secondo me azzeccata, perchè gli appassionati di sport preferiscono dire la propria piuttosto che leggere le opinioni altrui.